Lorenzo Laghezza, tecnico di AGRIMECA GRAPE AND FRUIT CONSULTING, fa il punto della situazione sulle attuali problematiche legate alla gestione degli afidi in frutticoltura.

LORENZO LAGHEZZA - Tecnico AGRIMECA Grape and Fruit Consulting

 

 

 

Read more ...

 

Le pratiche di diserbo extra agricolo stanno evolvendo velocemente, sia dal punto di vista tecnico, sia normativo. Katana di Belchim Crop Protection, a base di flazasulfuron, si propone come soluzione funzionale alle esigenze dei cittadini e degli operatori professionali del settore

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Read more ...

 

Abbiamo voluto incontrare Vittorio Filì, presidente dell’ARPTRA, per fare insieme il punto della situazione sulle attuali problematiche legate alla gestione delle infestanti nell’uliveto ed quali strategie adottare alla luce dei nuovi scenari ambientali.    -  Ass. Reg. Pugliese dei Tecnici e Ricercatori in Agricoltura

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Read more ...

Ormai è noto a tecnici e frutticoltori l’importanza l’uso di Teppeki in una strategia per il controllo degli afidi, specialmente in prefioritura. Belchim Crop Protection ha deciso di raccontare con un video tutte le proprietà di questo prodotto

 

Read more ...

 Le soluzioni Belchim per un pomodoro protetto e di qualità

E’ cominciato il viaggio di Belchim in Italia, volto a promuovere le sue linee di difesa per le diverse colture presenti sul territorio.  Il 12 gennaio 2017, prima tappa Ferrara, zona vocata alla coltivazione delle orticole e in particolare del pomodoro da industria, dove una folta platea ha partecipato alla presentazione della linea di difesa Belchim, ha condiviso con essa risultati ed esperienze di un anno appena concluso

 

 

Read more ...

Subcategories

SCROLL TO TOP

Belchim Crop Protection Italia SpA P. IVA  04004550283

Iscritta al Registro delle Imprese di Milano con il n° di P.IVA 04004550283
Capitale sociale: Euro 120.000 i.v.
R.E.A. 1879701

Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto.
Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale